Amsterdam, tra canali e biciclette

Dopo aver trascorso qualche giorno a Bruxelles, mi dirigo verso Amsterdam

unadjustednonraw_thumb_14b0

Arrivo in hotel intorno alle 10:30, la stanza non è pronta, così vista la posizione decido di lasciare i bagagli e di iniziare il viaggio con la visita al Van Gogh museum.

unadjustednonraw_thumb_1ba6

Ho soggiornato di fronte al Vondelpark, non troppo lontano dal centro. Per questo ho scelto di visitare Amsterdam a piedi, per godermi al meglio tutto ciò che questa città ha da offrire. 

Inizio una lunga passeggiata, tra un canale e l’altro e con qualche pausa, arrivo a Piazza Dam, la piazza principale di Amsterdam. Dam in olandese significa “diga”, infatti proprio qui nella prima metà del Duecento sorgeva una chiesa sul fiume Amstel. Adesso, qui si trovano: il Palazzo Reale e il National Monument (l’obelisco in pietra alto 22 metri).

Dopo aver camminato per tutto il giorno mi fermo per cena, ad Amsterdam si trovato tanti ristoranti italiani, la maggior parte gestiti da italiani. Dopo cena proseguo per il famosissimo De Wallen, ovvero il quartiere a luci rosse. Si tratta di vie strette, dove si trovano le prostituite esposte in vetrina. Di notte il quartiere si anima un sacco, è comunque una zona dove si può TRANQUILLAMENTE fare una passeggiata per curiosare un po’. 

fullsizerender-14

L’indomani continuo ugualmente a piedi, mi fermo a fare qualche scatto nella famosa scritta I AMSTERDAM.

fullsizerender-38

Poi raggiungo il Bloemenmarkt, il mercato di fiori sull’acqua. All’inizio mi aspettavo un vero e proprio mercato galleggiante, un po’ come in Thailandia. In origine infatti era davvero così, i coltivatori vendevano i loro fiori sulle barchette, ma ora il mercato si svolge in una struttura fissa.

Dopo aver letto libri ed averne sentito parlare un miliardo di volte, non potevo perdermi la visita alla casa di Anne Frank. C’è una lunghissima fila da fare per poter entrare, ma ne vale veramente la pena.  P.S. Se si acquistano i biglietti online, non c’è bisogno di far fila. 

 

Se avessi avuto un giorno in più  a disposizione sarebbe stato sicuramente meglio, ma sono riuscita a vedere le cose più importanti. 

Amsterdam merita veramente di essere vista almeno una volta nella vita!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...